Consigli

Stringiamo amicizia con la natura

amicizia con la natura

Tutti noi vorremmo che i nostri figli vivessimo in un mondo migliore. Ma perché ciò accada, dobbiamo essere noi a compiere il primo passo. Affinché il mondo possa migliorare, è importante rispettare la natura.

Dunque, diventa nostro compito quello di far fare ai nostri figli amicizia con essa, in modo che la rispettino e ne comprendano l’importanza.

E’ solo così che potremmo davvero introdurre un cambiamento. Non possiamo certo aspettarci che le cose cambino se non siamo noi i primi a mobilitarci.

Cosa possiamo fare, dunque? Per cominciare, cerchiamo di far trascorrere ai nostri figli molto tempo all’aria aperta: è sempre bello fare una passeggiata al mare, giocare e correre al parco, fare un campeggio in montagna, e così via. È importante, perché i bambini rispettino la natura, che stiano in contatto con essa il più possibile.

Una volta all’aria aperta, piano piano cercheremo di far capire ai nostri piccoli che la natura va rispettata, in tutti gli elementi che la costituiscono. A volte può capitare, ad esempio, che alcuni bambini si cimentino a torturare insetti o piccoli animali. Queste azioni non vanno intese come sintomo di cattiveria da parte loro, bensì come curiosità.

I bambini esplorano ciò che non conoscono e sperimentano. Naturalmente, non immaginano che le loro azioni possono essere spiacevoli e dolorose per gli oggetti dei loro esperimenti. In altri casi, invece, i bambini potrebbero agire in questo modo per noia, o per sfogarsi di violenze subite.

Qualunque sia la ragione di fondo, anche qui tocca a noi agire. Possiamo infatti fermare questa loro tendenza cercando di spiegare loro che queste azioni non sono molto gradevoli, oppure cercando di incuriosirli attraverso un libro sugli insetti, un kit da esploratore, insetti da collezione e così via.

Oltre agli animali, è sicuramente importante che i nostri bimbi imparino a rispettare anche le piante.

Per fare ciò, dobbiamo cercare di dare loro l’esempio attraverso piccole regole, ad esempio: non raccogliere fiori, non lanciare sassi, non spezzare rami, non lasciare spazzatura in giro. In questo modo, seguendo il nostro esempio, i nostri figli impareranno a comportarsi bene nei confronti della natura.

Possiamo far sì che i bambini stringano amicizia con la natura, anche nella quotidianità. Per esempio, potremmo invogliarli a conoscere gli alberi che vediamo per strada o al parco. Oppure potremmo preparare mangime per gli uccellini e costruire per loro delle casette.

O ancora, potremmo addirittura coltivare un piccolo orto! Se anche non abbiamo a disposizione grandi spazi, saranno sufficienti qualche vaso, un po’ di terra e dei semi. In questo modo, i nostri bambini avranno modo di vedere come un piccolo seme si trasforma in una pianta, che cresce dando fiori e frutti.

Potranno poi imparare a prendersene cura, affidando loro il compito di innaffiarla, esporla al sole e raccoglierne gli eventuali frutti. Questo sarà utile a sviluppare in loro anche un maggiore senso si responsabilità.

Attraverso queste piccole azioni, potremmo fare grandi passi verso il cambiamento che tanto desideriamo, per dare ai nostri figli il mondo bello e pulito che meritano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *