Consigli

Consigli per le escursioni in montagna con bambini

consigli per le escursioni in montagna con bambini

Con l’arrivo dei bambini non è necessario mettere da parte l’attrezzatura da trekking, infatti le passeggiate in montagna sono un ottimo modo per far combaciare tempo a favore della famiglia ed esplorazione del mondo naturale. La montagna in compagnia dei bambini può essere ancora divertente.

Se eri un avido arrampicatore, prima di avere figli, i tuoi obiettivi potevano essere: quanto andavi lontano, in alto, quanto tempo ti occorreva per arrivare in vetta.

Ovviamente andare in montagna con i bambini non può essere la stessa cosa, ma ti assicuriamo che è molto differente sotto molti punti di vista.

Questo articolo vuole darti alcuni consigli e suggerimenti per aumentare le possibilità di fare una “scalata” di successo e far in modo che i tuoi bambini ti implorino di portarli presto in montagna.

Pianificare le escursioni in montagna con bambini

Per prima cosa devi entrare nell’ottica che stai andando in montagna con tuo figlio il che comporta un po’ più di pianificazione:

  • Modifica i tuoi obiettivi: Potresti non raggiungere la fine del percorso. E’ possibile che tu non faccia neanche un chilometro! Devi essere preparato a modificare l’escursione in base al livello di comfort e divertimento del bimbo.
  • Metti nello zaino Pazienza e Flessibilità: Se vedi una ranocchia attraversare il sentiero sii preparato a fermarti e ad aspettare che torni in dietro e si faccia vedere ancora. Approfittane per impartire a tuo figlio qualche nozione sulla natura e sul suo funzionamento.
  • Studia le caratteristiche del percorso: per le prime escursioni scegli sentieri corti che non abbiano troppo dislivello da superare ma che presentino lungo il percorso laghi, stagni o cascate. I bimbi sono affascinati dall’acqua.
  • Indossa vestiti appropriati: Controlla le previsioni meteo prima di uscire dalla porta. I bimbi hanno freddo molto prima degli adulti, specialmente se sono umidi o bagnati. Sii preparato con un cambio completo di vestiti caldi e asciutti.

Sai cosa rende piacevole un’escursione con i bambini?

Una buona escursione è quella che affascina e attrae il senso di esplorazione e di avventura dei bambini. Ogni percorso nasconde un po’ di avventura…

  • Cerca cose da scoprire lungo il percorso. Porta con te una lente d’ingrandimento!
  • Insegna al bambino ad essere un buon osservatore e chiedigli di trovare oggetti, animali e cose che lui già riconosce
  • Scegli dei percorsi che abbiano come punto d’arrivo una destinazione che interessi al bambino
  • Ricordati del “senso del tempo” dei bambini. Sii paziente se dallo zaino chiedono di fermarsi per osservare un albero: potrebbero aver visto il primo picchio della loro vita!
  • Mettiti nei loro panni. Lo zaino porta bimbo potrebbe anche diventare scomodo dopo un po’. Lascia che sia il bambino a decidere il ritmo.
  • Fai delle soste per il “bagno” prima che te lo chiedano e complimentati con lui per come si stia comportando bene.

Altri consigli e suggerimenti

  • Crea un elenco di cose da fare e portare: kit di primo soccorso, spray anti zanzare, spuntini, acqua, vestiti di ricambio, crema solare
  • Pausa ristoro: la frase “quando arriviamo a quel pietrone laggiù ci fermiamo a mangiare un quadretto di cioccolata” spesso aiuta a tenere i piccoli dentro lo zaino per altri preziosi metri. La cioccolata è sempre un ottimo motivatore.
  • Cercate di tenerli occupati: Sono tantissimi i modi di distrarre un bambino annoiato su un sentiero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *